Comboniani
I Missionari Comboniani prendono il loro nome da San Daniele Comboni, primovescovo dell'Africa Centrale.

L'istituto annovera missionari, sacerdoti e fratelli, che si dedicano all'evangelizzazione e promozione umana in Africa, America, Asia e Europa, con particolare attenzione al mondo afro.

I Missionari Comboniani - oggi circa 2.000 - promuovono e sostengono i movimenti popolari che operano per il recupero della memoria storica e della dignità dei popoli e delle culture.

S'impegnano nei centri per la difesa dei diritti umani e accompagnano i movimenti di rivendicazione dei senza terra e dei senza tetto.

Dedicano un'attenzione speciale ai giovani e alla loro formazione scolastica e professionale, fondando e gestendo scuole nelle periferie delle città e nei villaggi sperduti delle aree rurali e della foresta.

Si adoperano, in tutti i continenti, per la nascita e lo sviluppo di piccole comunità cristiane ritenute lo strumento forse più efficace di evangelizzazione e nuovo modo di "essere chiesa". Collaborando a rendere le chiese locali sempre più autonome e capaci di autogestione, i Comboniani sentono di incarnare, nel nostro tempo, la grande intuizione di Daniele Comboni: "Salvare l'Africa con l'Africa".

VAI AL SITO UFFICIALE DEI COMBONIANI IN ITALIA